FIRENZE: Nella prima prova del Campionato di serie A1

Come prima più di prima......

Netta vittoria con ottima prestazione di gruppo

| di Folco Donati

La Brixia si specchia nell’Arno e l’immagine che viene riflessa è quella dell’ennesima vittoria nel campionato di Serie A1. La diciannovesima consecutiva di una serie che sembra essere infinita, che dura interrottamente dal 2014, quando a Desio pur vincendo lo scudetto, fu sconfitta di misura dall’Olos Gym Roma. Da allora, lo squadrone bresciano è sempre salito sul gradino più alto del podio, manifestando quel predominio che anche in un Mandela Forum straboccante di spettatori ha visto Giorgia Villa e compagne vincere con più di 13 punti di vantaggio, un’enormità in una disciplina dove spesso le gare sono decise dai decimi di punto. Troppo forte per chiunque questa formazione che in ogni attrezzo sa dominare la scena forte di una “ginnastica” che in Italia nessuno riesce neppure ad avvicinare. 

 

La gara della “brixiane”, che con Giorgia Villa acciaccata, hanno fatto ruotare, oltre alle “Fate”, Alice e Asia D’Amato, Elisa Iorio e Martina Maggio, anche la giovanissima Veronica Mandriota, è iniziata sulle parallele asimmetriche. Con quattro esercizi stellari, due addirittura, quelli di Giorgia Villa (15,200) ed Elisa Iorio (15,00) che hanno toccato i 15 punti, la Brixia ha immediatamente preso il largo, distanziando gli avversari in modo pesante.

Dopo le parallele asimmetriche la Brixia si è spostata sulla trave, dove Asia D’Amato, Martina Maggio, Elisa Iorio e la capitana Giorgia Villa (14,600 punteggio più alto dell’intera tappa) hanno definitivamente “ucciso” la competizione. Gli esercizi al corpo libero ed al volteggio sono stati necessari al team diretto da Enrico Casella, Marco Campodonico e Monica Bergamelli per ampliare fino ai 13 punti il divario fra se e la più immediata inseguitrice, il Centro Sport Bollate. Sul podio è finito anche il Giglio Montevarchi. Solo nona, sulle dodici partecipanti, la Gal Lissone, storica avversaria in passato della Brixia, che nelle proprie fila ha fatto gareggiare la russa Angelina Melnikova, già vincitrice di medaglie mondiali ed olimpiche. Inizia dunque con il piede giusto il campionato per la Brixia, che sta rincorrendo il suo settimo tricolore consecutivo, il diciottesimo della sua storia. 

 

“Ho una caviglia dolorante ma ho dato ugualmente il mio contributo alle parallele ed alla trave – ha detto una raggiante Giorgia Villa -. Non è un problema serio e sarò pronta per i prossimi appuntamenti ad iniziare dalla seconda prova del campionato che si disputerà ad Ancona. Sono contenta perché abbiamo iniziato bene questo campionato, nonostante alcune di noi abbiano portato in pedana esercizi nuovi che abbisognano di essere testati, perché saranno quelli che poi useremo nelle prove di coppa del mondo e soprattutto ai Giochi Olimpici”.